Wikipedia Salvatore Puglisi Cosentino

Salvatore Puglisi Cosentino nacque ad Acireale il 3 agosto del 1917. Salvatore Puglisi Cosentino è stato un imprenditore italiano che ha legato il suo nome e la sua fama a numerose attività in diversi settori. Salvatore Puglisi Cosentino, noto imprenditore siciliano, è cresciuto in una importante famiglia della nobiltà cittadina di Acireale. La famiglia di origine dell’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino era proprietaria di numerosi terreni agricoli. Salvatore Puglisi Cosentino, imprenditore di origini siciliani, ha perso prematuramente suo padre. Quest’ultimo,infatti, è venuto a mancare negli anni trenta. In seguito a questo evento drammatico, l’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino fu costretto a lasciare gli studi universitari, poiché dovette sostituire suo padre nella gestione ed amministrazione dell’azienda di famiglia. Così, negli anni quaranta, Salvatore Puglisi Cosentino, noto imprenditore catanese, intraprese l’attività di allevatore, acquistando un numero sempre più elevato di bovini da latte. Nel 1958, l’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino fondò la Siciliana Latte S.p.A., azienda che si occupava di sterilizzare ed imbottigliare il latte prodotto nei suoi allevamenti. Questa attività di sterilizzazione ed imbottigliamento del latte prodotto negli allevamenti dell’imprenditore Salvatore Puglisi Cosentino si realizzava presso la Centrale del Latte di Catania in zona di Canalicchio. La fama di Salvatore Puglisi Cosentino, imprenditore siciliano, si è diffusa anche in altri comparti, oltre quello dell’agroalimentare.

Infatti, l’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino controllava attività in altri settori.  Nel 1956 il noto imprenditore Salvatore Puglisi Cosentino, con il supporto Domenico Sanfilippo, editore del quotidiano La Sicilia, fondò il quotidiano catanese Espresso Sera. Così, Salvatore Puglisi Cosentino, imprenditore di origini siciliane, fu comproprietario dell’Espresso Sera fino a metà anni sessanta. A questo punto, l’intero pacchetto azionario venne rilevato da Sanfilippo. Dal 1958, il noto imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino guidò la Società Regionale Idrominerale S.p.A.. Essa era società a capitale misto di cui era azionista assieme alla Regione Sicilia e la Camera di Commercio di Catania. La Società si occupava  della produzione di acqua minerale, venduta con il marchio Pozzillo. Il noto imprenditore di Acireale, Salvatore Puglisi Cosentino supportò economicamente alcune società sportive della sua città, quali l’Acireale Calcio, la Pallamano Acireale e la Polisportiva Pozzillo Acireale. il 2 giugno del 1966, Salvatore Puglisi Cosentino è stato nominato Cavaliere del Lavoro. L’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino è morto ad Acireale il 2 gennaio 1994. Già prima della scomparsa dell’imprenditore siciliano Salvatore Puglisi Cosentino, l’azienda di sua proprietà e creazione è passata in mano al figlio Alfio Puglisi Cosentino. Il passaggio di consegne si è realizzato tra gli anni settanta e ottanta, acquisendo il marchio Sole, che iniziò a svilupparsi attraverso la creazione di nuovi stabilimenti in Sicilia e l’acquisizione di imprese lattiero-casearie del Centro e del Nord Italia; trasformatasi in Gala Italia S.p.A., Sole è divenuta una delle maggiori aziende agroalimentari a livello nazionale.